Concluso il 2° Meeting Nazionale ALCASE

Concluso il 2° Meeting Nazionale ALCASE

GRUPPO

Il 2° Meeting Nazionale ALCASE, un convegno assolutamente ordinario negli USA, ma unico nel suo genere in Italia si è appena concluso.  Così come unico nel suo genere era stato il 1° MEETING NAZIONALE, tenutosi a Roma lo scorso anno.

Il recente meeting ha avuto luogo a Milano, ed è stato realizzato grazie al supporto economico di Bristol-Myers Squibb e di MSD Italia.  Come il precedente, il convegno ha consentito l’incontro di pazienti, alcuni dei quali con forme avanzate di cancro al polmone, di “caregivers”, di medici e “patient advocates” provenienti da tutt’Italia.  Il legame, immediato e spontaneo tra le varie componenti, è stato cementato dalla fiducia nella ricerca medica e nelle nuove possibilità di cura da essa offerte, oltre che negli effetti benefici di un atteggiamento positivo nell’affrontare la malattia.

Dodici storie di “speranza ed eroismo” sono state raccontate da pazienti e famigliari.

Ogni storia parlava di coraggio e si sviluppava in un’alternanza tra momenti di ottimismo e di ansia, mutamenti improvvisi, vittorie e provvisorie sconfitte. Tutte le storie sottolineavano il valore della vita, dell’ ”ora e qui”, dell’importanza del sostare nel presente e del dilatare l’attimo fino a trasformarlo in contenitore assoluto, della necessità di vivere “attimi immobili” per dare valore ad ogni istante.
Tutte dividevano la vita in un prima e un poi.  Un poi che, per molte persone che si sono raccontate, vale di più del prima…

Due giornate intrise di emozioni, di condivisione e solidarietà, due giornate d’empatia, che è fondamento dell’amicizia, del rispetto e del sostegno reciproco che caratterizza la mission di ALCASE.

La giornata di Sabato 24 settembre è iniziata con un video messaggio della madrina del meeting, Daniela Fazzolari, dolce e sensibile protagonista di molti serial televisivi e di diversi film, seguita poi dai racconti dei malati, ex malati o famigliari. Tutte le esposizioni erano accompagnate dalle melodie suonate al pianoforte dalla pianista russa Ekaterina Afanasyeva e da immagini particolarmente evocative.
Gradito ospite in collegamento Skype, è stato il campione della sfida al cancro del polmone avanzato, Leonardo Cenci, che avrebbe dovuto soccombere alla sua malattia 4 anni fa ed invece è in partenza per la maratona di New York.

Pubblichiamo qui l’intervento di Leonardo.

 

Si è poi discusso delle barriere che ALCASE vuole abbattere: l’accesso allo screening del cancro al polmone (ancora negato a livello nazionale), la mobilitazione sociale (per ora assente se confrontata a quella di altre patologie) e lo stigma.

Domenica 25 settembre è stata la volta di autorevoli medici e ricercatori provenienti da centri medici italiani d’eccellenza nella cura del cancro al polmone. Gli illustri ospiti hanno informato i presenti sui programmi di ricerca, e sulle terapie più innovative in atto presso i loro Istituti. Hanno relazionato: Marina Chiara Garassino dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, Antonio Passaro dello IEO, Maria Luisa Barzelloni dell’Oncologia medica di Avellino, Umberto Tirelli del CRO di Aviano e Silvia Novello dell’ Oncologia Medica dell’Università di Torino.
Il convegno si è concluso con le Letture Magistrali di Eliana Maci, Disease Area Specialist on Immuno-Oncology – BMS: “Come l’immunoterapia ha rivoluzionato il trattamento in Oncologia: il ruolo Bristol-Myers Squibb” e di Katia Lorizzo, Director Medical Affairs Oncology – MSD Italia, “La medicina di precisione nel tumore polmonare: successi e nuove sfide per le terapie immunologiche”.

Le testimonianze, raccolte in quello che un po’ solennemente abbiamo chiamato LIBRO degli ATTI, saranno a breve scaricabili CLICCANDO QUI.

Ma è la visione dei video che, da sola, può rendere conto dell’emozione e del tangibile coinvolgimento emotivo di tutti i partecipanti.
La registrazione dell’evento è pubblicata su YouTube in una playlist dedicata e suddivisa per interventi e temi trattati, facilmente reperibili cliccando sull’icona sottostante.

Galleria fotografica
Foto Giuliano Fighera