Articoli Educativi

sul cancro del polmone

Home / Articoli Educativi
studi ricerca

ALCASE Italia crede ad un’informazione gratuita alla portata di tutti: un’ informazione corretta, completa, aggiornata, e facilmente comprensibile.  In effetti, c’è un solo modo per mettersi nelle condizioni di vincere un nemico: conoscerlo.

Conoscere il nemico non basta certo, ma è condizione «sine qua non» per la vittoria.  Ed il cancro del polmone non è un nemico da poco.  Tutti dovremmo conoscerlo.

Il materiale presente in questa rubrica, da titolo “Articoli d’Informazione” è, appunto, una selezione di  di nostri articoli che guardano a tutte le sfaccettature delle moderne conoscenze sul cancro del polmone.   Lo scopo è quello di far conoscere a tutti il tumore del polmone, le terapie oggi validate e quelle che potranno diventarlo in un prossimo futuro.  Anche a quelli che non sono medici, ricercatori, o comunque, professionisti della salute.

Conseguenze globali della pandemia da COVID-19 per l’oncologia

Conseguenze globali della pandemia da COVID-19 per l’oncologia

L'emergenza da coronavirus danneggia direttamente i pazienti di cancro al polmone, e  per tanti motivi, fra cui [...]. Ma esiste un altro modo, più subdolo e forse di maggiore impatto, certamente ad effetto prolungato nel tempo, con cui l'attuale pandemia influenzerà negativamente l'oncologia in generale...

Larotrectinib, una nuova arma in caso di fusione NTRK

Larotrectinib, una nuova arma in caso di fusione NTRK

Larotrectinib è stato il primo farmaco specificamente sviluppato e approvato per il trattamento di qualsiasi tumore con fusione del gene NTRK (ovvero, ha ricevuto un'approvazione "agnostica" per quanto attiene il tipo di tumore).  Nel settembre 2019 Larotrectinib è stato ufficialmente approvato dall'EMA in Europa per l'uso umano. I primi risultati clinici sono molto buoni, anche per il cancro al polmone.

A Novembre, mese di sensibilizzazione del cancro al polmone,
le città italiane aderiscono alla campagna Illumina Novembre 

e si illuminano di bianco.
Perché?

 


Per informare sulla patologia e soprattutto sui nuovi strumenti terapeutici e diagnostici, ed in particolare sui test molecolari.