Dopo Atezolizumab, anche Durvalumab risulta efficace nel microcitoma esteso.

Dopo Atezolizumab, anche Durvalumab risulta efficace nel microcitoma esteso.

Nel novembre 2019, una nuova conferma dell'efficacia degli immunoterapici nello SCLC (almeno nella malattia avanzata) è venuta da un altro grosso studio internazionale, il CASPIAN trial.

LURBINECTIDIN: finalmente un nuovo farmaco per il microcitoma!

LURBINECTIDIN: finalmente un nuovo farmaco per il microcitoma!

Lurbinectedin si è dimostrato un farmaco attivo nella terapia di seconda linea del SCLC in termini di risposta complessiva,  presentando un profilo di tossicità accettabile e gestibile. La Lurbinectedina potrebbe rappresentare un potenziale nuovo trattamento per i pazienti con SCLC, che hanno poche opzioni soprattutto in caso di recidiva. Attualmente, essa è studiata in combinazione con la Doxorubicina, sempre come terapia di seconda linea, in uno studio randomizzato di fase 3.

Conseguenze globali della pandemia da COVID-19 per l’oncologia

Conseguenze globali della pandemia da COVID-19 per l’oncologia

L'emergenza da coronavirus danneggia direttamente i pazienti di cancro al polmone, e  per tanti motivi, fra cui [...]. Ma esiste un altro modo, più subdolo e forse di maggiore impatto, certamente ad effetto prolungato nel tempo, con cui l'attuale pandemia influenzerà negativamente l'oncologia in generale...

Immunoterapia e mutazioni genetiche

Immunoterapia e mutazioni genetiche

La chemioterapia convenzionale è ampiamente utilizzata per trattare i pazienti con NSCLC KRAS-mutante, anche se l' immunoterapia in aggiunta alla chemioterapia viene sempre più spesso utilizzata per i pazienti con NSCLC, compresi quelli con mutazione KRAS. Ho letto di un caso di un paziente con con mutazioni  KRAS e STK11 per il quale è stata utilizzata una terapia con Nivolumab e Ipilimumab insieme [...]

Lazertinib: un nuovo anti-TKI per tumori EGFR mutati

Lazertinib: un nuovo anti-TKI per tumori EGFR mutati

I risultati di uno studio di fase 1-2 sul Lazertinib, ancorché preliminari, sono tuttavia particolarmente promettenti Lazertinib è un nuovo, potente, altamente selettivo, ed irreversibile inibitore della tirosinchinasi dell' EGFR.  E' somministrabile per via orale  e capace di attraversare la barriera emato-encefalica...

Con l’Atezolizumab l’immunoterapia guadagna spazio anche nel microcitoma…

Con l’Atezolizumab l’immunoterapia guadagna spazio anche nel microcitoma…

Un ampio studio internazionale estende per la prima volta l'indicazione degli immunoterapici, in questo caso l'Atezolizumab, nel cancro del polmone a piccole cellule (SCLC) o microcitoma in malattia avanzata.

  • 1
  • 2