I test delle mutazioni salvano la vita – La storia di Patty Watkins

I test delle mutazioni salvano la vita – La storia di Patty Watkins

Ho saputo di avere un adenocarcinoma allo stadio 4 nel febbraio 2014 e mi hanno dato solo due giorni di vita, ma fortunatamente sono sopravvissuta nonostante questa squallida diagnosi iniziale.
Nel maggio dello stesso anno hanno testato il mio tessuto tumorale per una mutazione genetica. Questo è stato un punto di svolta perché i trattamenti di chemioterapia non funzionavano e non c’era alcuna possibilità reale di vivere più di un altro mese. Avevo bisogno di un miracolo e ne è arrivato uno.
La semplice procedura, in cui il tessuto o il fluido del polmone viene inviato per il test, ha individuato una mutazione di Ros-1. La mutazione si trova solo nell’1-2% dei tumori polmonari, ma esiste un farmaco testato su Ros-1: Xalkori.
Fortunatamente, ho avuto il trattamento e nel giro di poche settimane mi sentivo molto meglio.
Il mio appetito è tornato, ho assistito alla laurea di mio figlio SENZA OSSIGENO e sono tornata alle mie normali attività.
Tutto ciò è stato possibile grazie ai test molecolari, essenziali per salvare la vita dei malati. Essi sono la prova che è imperativo che siano eseguiti a tutte le persone che ricevono diagnosi di cancro al polmone.
Nel giro di 2 anni, il Xalkori non ha più avuto efficacia e il mio subdolo cancro mi ha colpito al cervello. Ho subito radiazioni a 19 tumori, ma il cancro ha continuato a produrne altri. Fortunatamente, è arrivata un’altra opzione per i pazienti di Ros-1, il Lorlatinib, che ho assunto subito e in otto mesi i restanti 29 tumori sono scomparsi. Attualmente sono senza evidenza di malattia.
Oggi, mi piacciono le mie passeggiate giornaliere di quattro miglia e il tempo in palestra con i miei amici. Chi mi vede non si immaginerebbe mai che sto vivendo con il cancro al polmone metastatico in stadio 4 e voglio continuare così!
Viviamo in un’epoca di continue nuove scoperte che permettono a tante persone di sopravvivere più a lungo con il cancro ai polmoni. grazie ai progressi compiuti attraverso studi clinici e nuovi farmaci in arrivo sul mercato.
I test delle mutazioni sono un salvagente!

Link all’articolo originale di Lung Cancer Alliance