I test molecolari  – La storia di Patty Watkins

I test molecolari – La storia di Patty Watkins

I test molecolari e la loro importanza.

Ho saputo di avere un adenocarcinoma allo stadio 4 nel febbraio 2014. Allora mi avevano dato solo due giorni di vita, ma fortunatamente sono sopravvissuta oltre questa squallida diagnosi iniziale.

Nel maggio 2014 hanno testato il mio tessuto tumorale per una mutazione genetica. Questo è stato un punto di svolta per me perché i trattamenti con la chemioterapia non funzionavano e non c’era alcuna possibilità reale di vivere più di un altro mese. Avevo bisogno di un miracolo e ne ho trovato uno.

La semplice procedura con cui il tessuto o il fluido del polmone viene inviato per un test ha individuato una mutazione di Ros-1 nel mio tumore al polmone. Ros-1 si trova solo nell’1-2% dei tumori polmonari. La fortuna fu che c’era un farmaco testato su Ros-1 chiamato Xalkori. Ho potuto ottenere il trattamento e nel giro di poche settimane mi sono sentita molto meglio.

Il mio appetito è tornato, sono stata in grado di presenziare alla laurea di mio figlio SENZA OSSIGENO e sono tornata alle mie normali attività ancora una volta.

Tutto ciò è stato possibile grazie ai test molecolari, una parte fondamentale per salvare la vita del mio specifico cancro. Sono la prova che è imperativo che l’esame delle mutazioni sia fatto per tutte le persone che ricevono una diagnosi di cancro al polmone.

Nel giro di 2 anni, Xalkori però ha smesso di funzionare e il subdolo cancro è passato al cervello. Ho subito radiazioni a 19 tumori nel mio corpo, ma il cancro ha continuato a riprodursi. Fortunatamente, c’era un’altra opzione , di nuova scoperta, per i pazienti di Ros-1 chiamata Lorlatinib e ho potuto iniziare la nuova terapia. In otto mesi i restanti 29 tumori sono scomparsi. Ora sono esente da malattia.

Ora mi godo le mie passeggiate quotidiane di quattro miglia e il tempo in palestra con i miei amici. Chi mi vedesse non saprebbe mai che stavo convivendo con un cancro al polmone metastatico allo stadio 4 !

Viviamo in un’epoca in cui ogni giorno vengono compiute nuove scoperte e così tante persone sopravvivono più a lungo con il cancro ai polmoni, grazie ai progressi fatti attraverso studi clinici e nuovi farmaci in arrivo sul mercato.

Ringrazio Dio per la grande medicina, i medici e la tecnologia. Il test molecolare è un autentico salvagente!

Condividi le buone notizie!

Link all’articolo originale di Lung Cancer Alliance