Uno specialista in cancro ai polmoni fa la differenza – La storia di Matt

Uno specialista in cancro ai polmoni fa la differenza – La storia di Matt

L’inizio del 2016 è un periodo gioioso per Matt Arensdorf e sua moglie, Jennifer. La coppia di sposini si sta abituando alla vita di genitori, dopo l’arrivo della prima figlia Grace.

Subito dopo, Matt inizia a notare dei cambiamenti nella sua visione periferica. Una visita dall’oftalmologo dissipa le preoccupazioni di Matt sulla sua vista, ma solleva nuove domande. Gli viene detto che i suoi occhi stanno bene, ma che qualcos’altro non va.

Un appuntamento di follow-up con un neuro-oftalmologo porta alla scoperta di un tumore alla ghiandola pituitaria. Ulteriori indagini rivelano un numero “innumerevole” di tumori nel cervello.

Le scansioni iniziali suggeriscono che questi tumori siano metastasi e non di un cancro al cervello.

In pochi giorni, tuttavia, a Matt, 32enne, mai fumatore, con nessuna storia di cancro nella sua famiglia, viene diagnosticato un cancro ai polmoni non a piccole cellule in stadio 4 .

Dopo una serie di eventi incredibilmente fortunati, Matt si trova sotto le cure di uno specialista di cancro ai polmoni. L’oncologo toracico, esperto nei vasti e rapidi progressi nella ricerca sul cancro del polmone, immediatamente ordina che il tumore di Matt venga testato per la mutazione ALK.

Quando i risultati risultano positivi, viene rapidamente messo in atto un piano di trattamento di terapia orale mirata.

Appena una settimana dopo la sua prima visita dall’oculista, Matt riceve una diagnosi corretta, trova un oncologo toracico e inizia una terapia orale mirata.

“Sono stato così fortunato ad essere capitato nelle mani giuste. Il mio medico non ha mai parlato di prognosi, piuttosto ci ha spiegato che ogni malato di cancro ai polmoni ha la propria storia, il proprio percorso. Il cancro ai polmoni, ci ha detto, può essere trattato non come una condanna a morte, ma come una malattia cronica “.

Oggi, Matt si sente benissimo. Lui e sua moglie stanno progredendo nella loro carriera, si sente forte e si diverte a guardare sua figlia Grace crescere.

Dopo aver preso la straziante decisione di non aumentare la loro famiglia nel timore del rischio di difetti per il nascituro dovuti ai suoi farmaci, Matt e Jennifer si assicurano di fare una favolosa vacanza in famiglia. ogni anno.

Il fatto che Matt sia stabile da tre anni dopo la sua diagnosi di malattia in stadio 4, esprime chiaramente i notevoli progressi compiuti nella ricerca sul cancro del polmone.

Fonte Lung Cancer Foundation of America

Sei un malato di cancro al polmone?  

 

NON FERMARTI QUI.  VISITA LA NOSTRA HOME.

Solo da lì è possibile accedere a tutti i servizi che ALCASE Italia mette a disposizione per te!

    Per altre pagine clicca ovunque, fuori dal riquadro