Uso del Tarceva in assenza di mutazione EGFR?

Uso del Tarceva in assenza di mutazione EGFR?

Gent.mo dottore, a mio padre é stato diagnosticato un adenocarcinoma polmonare al IV stadio nell’aprile 2019.
Ha iniziato immunoterapia con pembrolizumab ma é riuscito a fare solo due cicli perché ha avuto come effetto collaterale un aumento della creatinina fino 4.2 ( che peccato perché dicevano che aveva una percentuale del 90% che rispondesse alla terapia!).
Da giugno a novembre non ha fatto nulla, dopodichè ha fatto radioterapia al polmone.
La Tac ha evidenziato un buon trattamento ma da dicembre ha iniziato ad avere dolori alla schiena.
A Gennaio, a seguito tac senza contrasto, si sono evidenziate metastasi zona lombare ed inizia ciclo radio e chemio.
Il dolore alla zona lombare non scompare.
A seguito scintigrafia ossea, il radioterapista cura la piccola metastasi alla zona cervicale e poi esegue una sola seduta zona lombare.
Il 15 maggio fa tac total body per vedere l’ esito della chemio e si evidenzia riduzione significativa. A seguito visita decidono di fare Rmn con contrasto sempre in zona lombo-sacrale che evidenzia una situazione come la precedente ma rileva una metastasi anche alla L3 che precedentemente il radioterapista non aveva trattato.
Tarceva in assenza mutazioneL’oncologo decide di non fare più chemio (che aveva fatto solo 3 cicli con lo schema CBDCA-pemetrexed) e sceglie di fare farmaco biologico Tarceva 150 mg.
Domani il radioterapista mi fa sapere come interverrà sulla L3 per poter arrecare sollievo. Io non sono d’accordo con la scelta dell’oncologo perché se non portavo risultati della risonanza magnetica , lo avrebbero sottoposto a chemio in quel giorno, cioè il 4 giugno, giovedì scorso.
Cosa mi può consigliare?
Avrei intenzione di cambiare centro.
La ringrazio di cuore.

Domenico

Gentile Domenico...

è difficile esprimere un papere su un caso così complesso.

Sarebbe da capire la ragione dell’uso del Tarceva, generalmente riservato ai pazienti con mutazione di EGFR che tuttavia non emerge dalla storia clinica.

Somministrare il Tarceva in assenza di mutazione non rappresenta oggi la scelta migliore, ma bisognerebbe inquadrare il caso nel contesto clinico che non conosco.

oncologia polmonare

 

Cordialmente

Federico Cappuzzo MD

Leave a Reply

Your email address will not be published.

A Novembre, mese di sensibilizzazione del cancro al polmone,
le città italiane aderiscono alla campagna Illumina Novembre 

e si illuminano di bianco.
Perché?

 


Per informare sulla patologia e soprattutto sui nuovi strumenti terapeutici e diagnostici, ed in particolare sui test molecolari.