Immunoterapici e corticosteroidi

Immunoterapici e corticosteroidi

Gent.ma Dott.ssa ,
a mio padre dopo un primo ciclo di chemio (carboplatino + etoposide), verrà aggiunto a partire dal secondo anche durvalumab reso disponibile per via compassionevole.
Poichè papà da oltre quattro settimane assume 4 mg al giorno di soldesam, adesso scalati a 3, volevo chiederLe se ritiene che questa assunzione possa vanificare parzialmente l’effetto dell’immunoterapico oppure  visti i bassi dosaggi  non dovrebbero esserci grossi problemi.
Inoltre, stiamo somministrando 50.000 ui settimanali di vitamina D3.
E’ vero che la vitamina D stimola il sistema immunitario e quindi potrebbe agire in sinergia con il trattamento immunoterapico ?
La ringrazio anticipatamente.
cordialmente
Gian Filippo

Gentile Gian Filippo ...

l´assunzione dei corticosteroidi come il soldesam è sconsigliata durante il trattamento con farmaci immunoterapici come il Durvalumab, a causa della soppressione del sistema immunitario che essi esercitano.
Qui la rimando ad un intervento del dottor Buccheri in merito:
https://www.alcase.eu/interrogare-lesperto/corticosteroidi-immunoterapia/

Immagino che nel caso di suo padre il soldesam sia stato prescritto per contrastare i possibili effetti collaterali delle chemio, giusto? O ci sono altre motivazioni?
Una volta, finiti i cicli di chemio, è previsto un protocollo di mantenimento con il Durvalumab? Continuerà ad assumere il soldesam una volta finita la chemio?

Immunoterapici e corticosteroidiPer quanto riguarda la vitamina D, ci sono nuovi studi che tendono a dimostrare un effetto benefico dell´assunzione di viatmina D in pazienti sottoposti ad immunoterapia in quanto si sa che la forma attiva della vitamina D (1,25[OH]2D, calcitriol) ed il suo recettore (VDR) sono essenziali per l’attivazione del sistema immunitario.
Inoltre, ho letto di recente che l´assunzione di vitamina D durante l´immunoterapia, potrebbe contrastare alcuni effetti collaterali causati dalla terapia come la colite.
In basso, alcuni articoli sull´argomento:
https://www.futuremedicine.com/doi/full/10.2217/imt-2017-0127
https://www.sciencedaily.com/releases/2020/06/200622095018.htm

La invito ad ogni modo a parlarne con il suo oncologo circa le dosi e modalità di assunzione della vitamina D.

Cordiali Saluti,

Dott.ssa
Virginia Castiglia

Leave a Reply

Your email address will not be published.

A Novembre, mese di sensibilizzazione del cancro al polmone,
le città italiane aderiscono alla campagna Illumina Novembre 

e si illuminano di bianco.
Perché?

 


Per informare sulla patologia e soprattutto sui nuovi strumenti terapeutici e diagnostici, ed in particolare sui test molecolari.