Vaccinazione antinfluenzale in corso di immunoterapia?

Vaccinazione antinfluenzale in corso di immunoterapia?

Buongiorno Dottoressa,

Sono in cura da agosto 2019 con immunoterapico Nivolumab.

Gli oncologi che mi somministrano la terapia (inizialmente il protocollo era a 15 giorni, ora per l’emergenza Covid è a 21 giorni) più Zometa (per lesioni alla articolazione sacroiliaca) non concordano se somministrarmi o meno il vaccino antinfluenzale e quello del pneumococco.

La prima oncologa che mi ebbe in cura nel 2018 invece lo consiglia (tumore polmonare 4 stadio mediastinico curato con 4 cicli di chemio e 30 sedute di radioterapia e nel dicembre 2019 n.6 radio alla zona sacroiliaca).

L’ultima Tac eseguita nell’ottobre 2020 evidenzia situazione di stasi.

Gradirei un suo parere, considerata la Sua esperienza.

Cordiali saluti.

Luciano

Gentile Luciano ...

la ringrazio per la sua domanda che è di grande interesse generale, specialmente in questi mesi autunnali quando i vaccini antinfluenzali e contro lo pneumococco vengono appunto somministrati.

Numerosi studi sono stati fatti a tal riguardo negli ultimi anni (qui i links ad alcuni articoli scientifici).

Influenza della vaccinazione nei pazienti affetti da tumore trattati con inibitori del checkpoint immunitario (ESMO)

Sicurezza del vaccino antinfluenzale nei pazienti con cancro che ricevono Pembrolizumab (ASCO)

Immunizzare i malati di cancro: quali pazienti? Quali vaccini? Quando somministrare? (Cancernet)

immunoterapia e vaccinazioniL´opinione generale è che è assolutamente sicuro somministrare tali vaccini in pazienti in cura con l’ immunoterapia. Anzi, sembrano essere consigliati al fine di tutelare questi pazienti già provati da eventuali infezioni stagionali che aumentano di incidenza nei mesi invernali.

Gli studi dimostrano che tali pazienti hanno una buona risposta al vaccino con pochi o nessun effetto collaterale e sviluppano anticorpi al pari del resto della popolazione.

Provi a riparlarne con il suo oncologo o con il suo medico di famiglia.
Un’ idea potrebbe essere somministrare i vaccini uno alla volta e distanziati dall’ immunoterapia (ad esempio al decimo giorno del suo ciclo di 21 giorni) al fine di valutare qualsiasi eventuale effetto collaterale.

Non dimentichiamoci che, al di là del Covid-19, l’influenza causa ogni anno ancora molti morti soprattutto nella popolazione al di sopra dei 65 anni di età.

Cordiali Saluti,

Dott.ssa
Virginia Castiglia

Leave a Reply

Your email address will not be published.

A Novembre, mese di sensibilizzazione del cancro al polmone,
le città italiane aderiscono alla campagna Illumina Novembre 

e si illuminano di bianco.
Perché?

 


Per informare sulla patologia e soprattutto sui nuovi strumenti terapeutici e diagnostici, ed in particolare sui test molecolari.