Terapia NSCLC in stadio IA - IIIA

ASCO e Cancer Care Ontario

Terapia sistemica adiuvante e radioterapia adiuvante

per il cancro del polmone non a piccole cellule
in stadio IA – IIIA

ultimo aggiornamento (anno 2017) della traduzione italiana delle linee guida

dell’American Society of Clinical Oncology e di Cancer Care Ontario

Abbreviazioni
NSCLC (Non Small Cell Lung Cancer): carcinoma polmonare non a piccole cellule;
PS (Performance Status): condizioni di validità.

Qual è il vantaggio generale di sopravvivenza della terapia sistemica adiuvante in pazienti con NSCLC stazionari I-IIIA completamente resecati?

Stadio IA: la chemioterapia adiuvante non è raccomandata.
Tipo di raccomandazione: basata su prove e su consenso di esperti; i vantaggi superano gli svantaggi; qualità dei documenti:media; forza della raccomandazione: forte.

Stadio IB: la chemioterapia adiuvante a base di cisplatino non è raccomandata per l’uso di routine.
Si raccomanda una valutazione postoperatoria plurispecialistica, compresa una consultazione con un oncologo medico, per valutare i benefici ei rischi per la chemioterapia adiuvante per ogni paziente.
Tipo di raccomandazione: basata su prove e su consenso di esperti; i vantaggi superano gli svantaggi, soprattutto per i pazienti con tumori più grandi; qualità dei documenti: media; forza della raccomandazione: forte.

Stadi IIA / B e IIIA: Si consiglia la chemioterapia adiuvante a base di cisplatino.
Tipo di raccomandazione: basata su prove e su consenso di esperti; i vantaggi superano gli svantaggi; qualità dei documenti:alta; forza della raccomandazione: forte.

Qual è il beneficio di sopravvivenza della radioterapia adiuvante in pazienti con NSCLC stadi I-IIIA completamente resecati?…

Stadio IA / B e IIA / B: Non è raccomandata la radioterapia adiuvante.
Tipo di raccomandazione: basata su prove e su consenso di esperti; gli svantaggi superano i vantaggi; qualità dei documenti: media; forza della raccomandazione: forte.

Fase IIIA: la terapia radioterapia adiuvante non è raccomandata per l’uso di routine. Si raccomanda una valutazione postoperatoria plurispecialistica, compresa una consultazione con un oncologo radioterapista, per valutare i benefici e i rischi della radioterapia adiuvante nei pazienti con malattia di N2.
Tipo di raccomandazione: basata su prove e su consenso di esperti; i vantaggi superano gli svantaggi; qualità dei documenti:media; forza della raccomandazione: moderata.

www.asco.org  © American Society of Clinical Oncology 2017.

Riferimenti
1. Bradbury P, Sivajohanathan D, Chan A, et al: Postoperative adjuvant systemic therapy in completely resected non–
small-cell lung cancer. Clin Lung Cancer [epub ahead of print on July 12, 2016]
2. Pisters KM, Evans WK, Azzoli CG, et al: Cancer Care Ontario and American Society of Clinical Oncology adjuvant
chemotherapy and adjuvant radiation therapy for stages I-IIIA resectable non small-cell lung cancer guideline. J Clin
Oncol 25:5506-5518, 2007
3. Rodrigues G, Choy H, Bradley J, et al: Adjuvant radiation therapy in locally advanced non-small cell lung cancer:
Executive summary of an American Society for Radiation Oncology (ASTRO) evidence-based clinical practice
guideline. Pract Radiat Oncol 5:149-155, 2015