Tumori benigni del polmone, o presunti tali

Tumori benigni del polmone, o presunti tali

CONTESTO

I noduli polmonari (apocamenti radiologici a forma rotondeggiante) possono essere visti su una radiografia del torace o una TC (tomografia computerizzata). Spesso, i noduli vengono trovati accidentalmente quando si esegue una scansione del torace per qualcos’altro.

Il  medico potrebbe voler eseguire una broncoscopia per esaminare più da vicino la massa e ottenere un campione di tessuto (biopsia). Durante una broncoscopia, un tubo con una telecamera incorporata entro cui possono scorrere delle pinze bioptiche (broncoscopio) viene fatto scivolare in gola e nei polmoni mentre si è sedati. Altri modi per raccogliere un campione di tessuto sono l’inserimento per via transtoracica di un ago direttamente nel nodulo, sotto guida  TAC, o attraverso un’incisione chirurgica.

Le informazioni aggiuntive utilizzate dal team sanitario per valutare l’opportunità di eseguire la biopsia includono:

Dimensione e velocità di crescita del nodulo: il tuo medico può tracciare il tasso di crescita del tuo nodulo. Più piccolo è il nodulo, più è probabile che sia benigno. Inoltre, i noduli benigni non crescono di dimensioni o lo fanno molto lentamente nel tempo, mentre i noduli cancerosi in media possono raddoppiare di dimensioni ogni quattro mesi o meno.

Contenuto, forma e colore del nodulo: un altro modo per distinguere un nodulo polmonare benigno da uno maligno è testarne il contenuto di calcio. I noduli benigni hanno un contenuto di calcio più elevato e sono normalmente più levigati e di forma più regolare. I noduli benigni hanno una colorazione opaca più uniforme rispetto ai noduli maligni. I noduli maligni hanno più comunemente forme irregolari, superfici più ruvide e variazioni di colore o motivi maculati.

Fonte: Cleveland Clinic


Buongiorno, Prof. Lococo.

Mi piacerebbe ricevere un suo parere su una TAC eseguita su mio figlio di 20 anni che mi preoccupa molto, il cui referto riporta la seguente descrizione:

A sede nella regione apicale sinistra presenza di una formazione solida a limiti ben definiti nel cui contesto si riconoscono piccole aree iperdense di tipo calcifico; la densità media è intorno alle 50 UH e non varia nelle varie fasi dopo il MDC; tale formazione si porta in basso nella doccia paravertebrale e disloca i vasi circostanti che rimangono alla sua periferia; non si apprezzano lesioni infiltrative del parenchima polmone nè versamenti pleurici nè linfoadenopatie mediastiniche; qualche linfonodo sub centimetrico è visibile alle ascelle.
Conclusioni: i reperti toracici non hanno le caratteristiche di una malattia del sistema linfatico ma potrebbero essere riferibili ad una formazione di tipo teratoma senza poter escludere altre nature ma la diagnosi definitiva sarà possibile solo con altre metodiche con riferimento toracico chirurgico.

La ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità, cordiali saluti.

Lella

Carissima Lella...

i reperti che lei riporta sembrerebbero suggestivi di una patologia benigna ma ritengo che sia necessariotumore benigno polmone visualizzare accuratamente le immagini per darle un parere preciso. Inoltre ci sono a nostra disposizione altre tecniche di imaging più avanzate che possono aiutare noi clinici nel formulare un più fondato sospetto diagnostico.
La invito ad eseguire una visita specialistica chirurgica toracica per avere le rassicurazioni del caso.

Cordiali saluti,

Prof. Filippo Lococo
Professore Associato in Chirurgia Toracica
IRCCS-Fondazione Policlinico Gemelli,
Università Cattolica del sacro Cuore
Roma, Italia

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Sei un malato di cancro al polmone?  

 

NON FERMARTI QUI.  VISITA LA NOSTRA HOME.

Solo da lì è possibile accedere a tutti i servizi che ALCASE Italia mette a disposizione per te!