Operabilità di un tumore polmonare

Operabilità di un tumore polmonare

CONTESTO:

Diverse operazioni possono essere utilizzate per trattare (e possibilmente curare) NSCLC. Con una di esse, vengono rimossi anche i linfonodi vicini per cercare la possibile diffusione del cancro. Questi interventi, di solito, vengono eseguiti attraverso una incisione chirurgica tra le costole nel lato del torace o nella parte posteriore (chiamata toracotomia ).

• Pneumonectomia: si rimuove un intero polmone. Ciò potrebbe essere necessario se il tumore è vicino al centro del torace.

• Lobectomia: i polmoni sono costituiti da 5 lobi (3 a destra e 2 a sinistra). Viene rimosso l’intero lobo contenente i tumori. Se è possibile, questo è spesso il tipo di operazione preferito per NSCLC.

• Segmentectomia o resezione del cuneo: viene rimossa solo una parte del lobo. Questo approccio potrebbe essere usato se una persona non ha abbastanza normale funzionalità polmonare per resistere alla rimozione dell’intero lobo.

• Resezione del manicotto: questa operazione può essere utilizzata per trattare alcuni tumori nelle grandi vie aeree dei polmoni. Se si pensa alla grande via aerea con un tumore simile alla manica di una camicia con una macchia a pochi pollici sopra il polso, la resezione della manica sarebbe come tagliare la manica (via aerea) sopra e sotto la macchia (tumore) e quindi ricucendo il bracciale sulla manica accorciata. Un chirurgo può essere in grado di eseguire questa operazione invece di una pneumonectomia per preservare una maggiore funzionalità polmonare.

Fonte: American Cancer Society



Buon giorno, professore.
Quali sono le caratteristiche che fanno sì che un tumore sia operabile?

Grazie
Lorella

Carissima Lorella...

il tumore del polmone è operabile nei casi iniziali (solo chirurgia) o localmente avanzati (in combinazione alla chemioterapia) in circa il 30-40% dei nuovi casi (nuove diagnosi) mentre nei casi rimanenti si ritiene utile l’uso di altre terapie come la chemioterapia o l’ immunoterapia a seconda dei casi (stadi avanzati).

Le caratteristiche da tenere in considerazione per valutare l’ operabilita di un tumore polmonare sono 3:
1) il tipo tumorale: alcuni tumori sono più aggressivi e si controllano meno con la chirurgia anche nelle fasi iniziali;
2) lo stadio di malattia: è fondamentale dalla tac ed eventualmente dalla Pet stabilire quanto è avanzato il tumore per decidere se esso sia tecnicamente operabile e quale intervento sia necessario;
3) le condizioni cliniche del paziente: non bisogna pensare solo al tumore ma anche e soprattutto al paziente per stabilire con opportuni esami se sia in grado di sopportare l’ intervento con una buona qualità di vita post-operatoria.

Si ricordi, se ne ha necessità, di affidarsi a specialisti che si occupano di tumore polmonare, una malattia complessa che richiede la massima professionalità.

Cordiali saluti,

Prof. Filippo Lococo

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Emergenza CORONAVIRUS

 

Servono test diagnostici domiciliari urgenti
per pazienti oncologici polmonari

con sintomi sospetti d’infezione