Vicina ai contagiati di covid 19

Vicina ai contagiati di covid 19

NOI MALATI DI CANCRO DEL POLMONE IN TEMPI DI COVID 19

Carissimi,
un grazie di cuore a tutti voi, che non solo avete aperto una porta, ma ci siete vicini con il cuore.
Ciò che sta accadendo nel mondo fa paura a tutti, ma la cosa che spaventa di più sono non solo notizie allarmanti ma il timore che ci siano tante verità nascoste.

Noi malati di cancro conosciamo il nostro nemico e con le armi a disposizione cerchiamo di lottare per vivere, ma adesso per chi si contagia c’è l’impotenza totale nel sapere di non poter ricevere alcun soccorso. Deve essere terribile arrivare un terapia intensiva e capire dallo sguardo non c’è più nulla da fare…

Certo noi malati di cancro con questa realtà ci viviamo ogni giorno, ma così è inaccettabile…

E’ straziante pensare a quei figli che si vedono portar via un genitore e loro costretti a restare a casa, per giunta in quarantena senza sapere cosa può accadere.

Noi malati siamo molto più esposti e l’ansia e la paura sono raddoppiate ma, nonostante tutto, con un sorriso, con voce calma e mandando giù un bel po’ di lacrime, quando arriva la videochiamata della nipotina e dei figli, si gioca, si ride e si dice che non molliamo e che ce la faremo.
Poi senti il bollettino di guerra, ti informano di aiuti che arrivano da tutto il mondo e solo da noi e ti chiedi “Ma cosa c’è sotto? La verità qual è?”
Un abbraccio e grazie ancora

Filomena

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Emergenza CORONAVIRUS

 

Servono test diagnostici domiciliari urgenti
per pazienti oncologici polmonari

con sintomi sospetti d’infezione