Resto a casa… ho paura.

Resto a casa… ho paura.

BACKGROUND:

DILLO AD ALCASE è interamente dedicata ai pazienti di cancro del polmone. E’ una pagina vuota, tutta da scrivere, che saranno gli stessi malati a riempire.

Perché?

Perché spesso i pazienti provano sentimenti che tendono a reprimere, o a non manifestare completamente. Evitano, in tal modo, di esternare la loro fragilità, che sentono come una “colpa”, con il rischio, però, di arrecare a se stessi un ulteriore danno psicologico.
Per evitare questa dolorosa autocensura, ALCASE ha pensato di aprire una porta attraverso la quale sarà possibile esprimere pienamente i propri stati d’animo e le proprie emozioni.

Sono tanti i sentimenti delle donne e degli uomini che si trovano a dover fronteggiare una diagnosi di tumore polmonare; e non solo i più ovvi: paura, disperazione, insicurezza o rabbia…
Sarete voi stessi a dirci quali essi siano davvero!


QUI DUE BREVI SCRITTI DAI NOSTRI AMMALATI:


1. Io ho paura…

Paura che, dopo tanta ansia, sacrifici, lotte e rinunce affrontate sempre con il sorriso sulle labbra e tanto ottimismo, un virus subdolo e invisibile possa intromettersi tra noi e il traguardo.
Una paura indescrivibile. Per questo, resto a casa.
Poi, penso che non ce lo meritiamo e continuo a sperare.

Paola


2. Restiamo a casa

Ancora una volta un intruso si è impossessato della mia vita: prima 5 anni fa, poi quei noduli maledetti ai polmoni, che non hanno intenzione di lasciarmi…
Ora è arrivato lui, ” il COVID 19 ”, che pretende di intrufolarsi… ma..io non gli do il permesso, mi tutelo a più non posso.
Sono barricata in casa, cercando la speranza che tutto finisca presto…. Io resto a casa.
#RESTIAMO_A_CASA

Mariù


Pubblicato anche su Notizeora dalla giornalista Angelina Tortora

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Sei un malato di cancro al polmone?  

 

NON FERMARTI QUI.  VISITA LA NOSTRA HOME.

Solo da lì è possibile accedere a tutti i servizi che ALCASE Italia mette a disposizione per te!