Livelli di PD-L1 e risposta agli immunoterapici

Livelli di PD-L1 e risposta agli immunoterapici

Gentile Alessio, diversi studi clinici hanno dimostrato che molti pazienti, nonostante bassi livelli di espressioni di PDL-1, hanno una risposta efficace e duratura all´immunoterapia . E' forse per tale ragione che l'oncologo ha prescritto il Pembrolizumab, nonostante i livelli di PDL-1 siano solo del 3%.

Effetti collaterali immunoterapia

Effetti collaterali immunoterapia

Gentile Barbara, qui in basso il link dove può trovare tutti gli studi clinici (per il tumore del polmone) che al momento reclutano pazienti in Italia. In particolare qui trova gli studi clinici per pazienti con mutazione di KRAS. Lo studio numero 2 è proprio diretto a pazienti con kras g12c mutato.

KRAS mutato: quali sperimentazioni sono in corso in Italia?

KRAS mutato: quali sperimentazioni sono in corso in Italia?

Gentile Barbara, qui in basso il link dove può trovare tutti gli studi clinici (per il tumore del polmone) che al momento reclutano pazienti in Italia. In particolare qui trova gli studi clinici per pazienti con mutazione di KRAS. Lo studio numero 2 è proprio diretto a pazienti con kras g12c mutato.

Interleuchina 2 in combinazione col trattamento immunoterapico classico?

Interleuchina 2 in combinazione col trattamento immunoterapico classico?

L'interleuchina 2 (alla quale immagino lei si riferisca) è una proteina ricombinante che svolge un ruolo essenziale nello sviluppo e nella funzione di uno spettro di cellule T, comprese le cellule T regolatorie, una popolazione naturale di cellule T CD4+ che sono vitali per il controllo delle risposte infiammatorie. Di conseguenza, [...]

Immunoterapia e mutazioni genetiche

Immunoterapia e mutazioni genetiche

La chemioterapia convenzionale è ampiamente utilizzata per trattare i pazienti con NSCLC KRAS-mutante, anche se l' immunoterapia in aggiunta alla chemioterapia viene sempre più spesso utilizzata per i pazienti con NSCLC, compresi quelli con mutazione KRAS. Ho letto di un caso di un paziente con con mutazioni  KRAS e STK11 per il quale è stata utilizzata una terapia con Nivolumab e Ipilimumab insieme [...]

Reazioni avverse da Prembrolizumab

Reazioni avverse da Prembrolizumab

Il Pembrolizumab come gli altri medicinali nella sua categoria (inibitori dei check points), può provocare reazioni avverse proprio a causa dell'attivazione immunitaria e dell'infiammazione indotta da questi farmaci che possono colpire quasi tutti gli organi, in particolare il sistema muscolo-scheletrico.