Mantovani a fianco di ALCASE

Mantovani a fianco di ALCASE

Poeta particolarmente sensibile ai problemi civili e sociali, Stefano Mantovani, nativo di Verbania sul Lago Maggiore ma biellese di adozione, fin da giovanissimo si appassionò di lettura e scrittura, tanto da fargli pubblicare negli anni un certo numero di libri, attraverso i quali adottò la pratica della “semina del libro“, distribuendo le sue opere in giro per l’Italia da Stromboli alla Sardegna, da Milano a Roma, dagli aeroporti agli ospedali, dai supermercati all’Expo di Milano, fino ad arrivare a New York.

L’autore ha trovato in Maurizio Costanzo un Editore Verbale, come egli ama definirlo, che nel corso degli anni l’ha sostenuto ed incoraggiato, regalandogli il prezioso dono delle sue prefazioni e della diffusione di suoi aforismi e poesie nelle sue trasmissioni soprattutto radiofoniche.

Sempre a disposizione per le cause di rilevanza sanitaria, quando venne in contatto con ALCASE, fece sua la causa di pazienti, ex-pazienti e familiari di persone colpite dal cancro del polmone e, come advocates, si adopera per superare le criticità della scarsa diffusione dei problemi dei pazienti, dello stigma, della disomogeità di accesso alle cure, del muro del silenzio che circonda il cancro del polmone e  della necessità di avviare un programma nazionale di screening gratuito per questa neoplasia che è ancora la prima causa di morte in Italia e nel mondo.

Oggi ha voluto donare a tutti noi una sua poesia, un pensiero che fa di Stefano Mantovani un autore presente ed attento alle difficoltà di chi soffre e che cerca di portare il suo contributo per vincere le barriere che spesso paiono insormontabili.

Grazie, caro amico. Grazie a nome dell’associazione e di tutti i malati attuali e futuri e dei loro famigliari

Un silenzio a fianco di ALCASE

Un silenzio, uno stigma

che devono assolutamente far rumore

al fianco di Alcase

nella lotta del tumore al polmone.

Un silenzio, che devo divulgare, far conoscere

ed in tal modo proteggere ed anche tutelare!

Screening precoce per legge!

Adeguato, divulgato e capillare.

Nell’attuale silenzio, è il tempo dell’agire!

Parole mirate con Poesia sì, ma determinate!

E un pensiero, che sorvoli il tempo con Alcase,

per mutare in opportunità un incredibile silenzio.

 

© Stefano Mantovani

Zubiena 06.07.2018

Leave a Reply

Your email address will not be published.